Quando la bufala è d'olio

8 agosto 2013

(Per info: l'Espresso e nocensura.com dell'8/8/2013)

L'immagine di una bottiglia di olio extra vergine, con alle spalle la torre pendente di Pisa, non può che indurre a pensare che si tratti di un extra vergine italiano. E invece Olivolà - questo il nome sull'etichetta - non ha niente a che fare con il nostro paese. Ma venduto com'è in Cina e nei paesi orientali - anche via internet - fa molto Italian Sounding di successo, tanto che sul sito del produttore sia indicato che quell'olio è associato ad un "touch of Italy" ed anche a "charming Italy". Se, però, la bottiglia d'olio contenesse una etichetta anticontraffazione come quelle che noi proponiamo, le cose andrebbero diversamente..