Una centrale di contraffazione di prodotti Luis Vuitton

19 giugno 2013

(Per info: La Nazione del 19/06/2013)

I prodotti contraffatti venivano fabbricati in un appartamento in Toscana (Comune di S. Miniato), in cui sono state trovate 800 borse pronte per essere inviate ai canali commerciali del contraffatto. Si trattava di una vera e propria fabbrica illegale – mantenuta in pessime condizioni igienico-sanitarie – e dotata di numerose macchine per cucire la pelle, punzonatrice, rotoli di pelle griffata Vuitton nonchè accessori, tutti dotati del marchio della casa di moda francese. Il blitz della polizia ha consentito di denunciare un cinese per ricettazione, detenzione, commercio di prodotti con marchi e sigilli contraffatti, nonché per contraffazione ed alterazione di segni distintivi di di prodotti industriali.