Un software su due sarebbe pirata in Italia

11 aprile 2013

(Per info: www.pmi.it/economia/mercati/news/55627/BSA del 11/04/2013)

In base a quanto riportato dal rapporto annuale “Global Software Piracy Study” di Business Software Alliance, nel nostro paese il 48% c.a. dei software installati sarebbe “senza licenza” nel 2011, rispetto ad una media europea del 33% nello stesso anno, con un danno economico per l’industria del software per oltre 1,3 miliardi di Euro. A giudizio di BSA una delle motivazioni di tale fenomeno va ricercata nell’assenza di una salda normativa italiana per la tutela della proprietà intellettuale in Rete.