L’importanza del Marchio Comunitario, ed il recente aggiornamento delle relative Linee Guida
 (Prima parte)

30 ottobre 2015

Il 1° agosto 2015 è entrata in vigore la seconda serie di linee guida sulla prassi dell’ Ufficio per l’Armonizzazione del Mercato Interno (UAMI): l’ufficio per il registro del marchio e del disegno nell’unione europea. I documenti relativi sono disponibili sul sito web Introduzione Generale alle nuove Linee Guida OAMI  (N1).
Le linee guida sono il più importante punto di riferimento per gli utenti e gli operatori professionali del sistema del marchio comunitario che vogliono essere edotti sulle pratiche d'esame dell’Ufficio corrispondente; Ufficio che è in grado di fornire anche informazioni aggiuntive a quanto evidenziato dalla normativa in quanto tale (regolamenti e norme di attuazione).
Tali linee guida contengono istruzioni pratiche generali sulle differenti fasi del processo di registrazione e dei procedimenti "inter partes” (opposizione, procedimenti di nullità e decadenza di un marchio). Anche se devono essere adattate alle particolarità del caso, se seguite le linee guida sono un ottimo punto di riferimento per ridurre il rischio, o risolvere rifiuti d’ ufficio, ovvero ostacoli che possono emergere durante il procedimento di registrazione, in tal modo costituendo un valido supporto per affrontare in modo adeguato i vari tipi di procedimento dinanzi all'Ufficio.
Detto questo, è importante sottolineare che le linee guida non sono testi legislativi e, quindi, non sono vincolanti, essendo oggetto di discussione ed interpretazione da parte degli organi amministrativi / giudiziari competenti (divisioni di opposizione dell'UAMI, Camera dei Ricorsi, Tribunali nazionali degli stati membri e Corte di giustizia della UE.
Per quanto riguarda il contenuto del nuovo aggiornamento, questo articolo si propone di esaminare i cambiamenti più rilevanti della parte A, sezione 1, comma 3, in materia di "mezzi di comunicazione e dei limiti di tempo". In particolare, è utile sottolineare due chiarimenti introdotti dall’aggiornamento delle linee guida:

  1. si precisa che "la data di ricezione di un documento, con qualsiasi mezzo (fax, posta, consegna a mano, ecc.), è la data in cui l'Ufficio riceve la comunicazione e (importante) l’ora di ricezione è quella locale di Alicante (Spagna): considerando che i documenti possono raggiungere l'Ufficio da diversi paesi del mondo, si tratta di una informazione interessante al fine di evitare confusione a causa della differenza oraria tra i paesi;
  2. un altro chiarimento interessante è quello relativo al momento della notifica via email inviate da parte dell'Ufficio agli utenti: si precisa che il documento (o e-mail) si ritiene sia stato notificato al destinatario dopo 5 giorni dal momento in cui sia entrato nella casella di posta elettronica, indipendentemente dal fatto che il destinatario abbia effettivamente aperto e letto lo stesso.
Quest’ultimo punto non è del tutto in linea con altre pratiche amministrative nazionali, ma è in ogni caso importante da prendere in considerazione al fine di evitare dimenticanze spiacevoli. Altre modifiche / notizie incluse nell’ ultimo aggiornamento delle linee guida dell'UAMI verranno commentate in un prossimo post.

Riccardo Ciullo
European / Spanish Trademark Lawyer
Per maggiori informazioni: www.ipwisely.com / email: ipwisely[at]ipwisely.com

(N1) Direttive concernenti l’esame dinanzi all’Ufficio, Introduzione generale
“Il regolamento del Consiglio n. 40/94, del 20 dicembre 1993, modificato e codificato dal regolamento del Consiglio n. 207/09 del 26 febbraio 2009 (RMC), ha istituito, parallelamente ai sistemi nazionali, un sistema di marchi comunitari allo scopo di rimuovere uno degli ostacoli principali allo sviluppo del mercato unico europeo. Il regolamento del Consiglio n. 6/02, del 12 dicembre 2001 (RDC), ha realizzato lo stesso obiettivo per i disegni e i modelli comunitari. Fino ad allora, la normativa che disciplina la registrazione e l’utilizzazione dei marchi era esclusivamente nazionale e comportava difficoltà di utilizzo per lo stesso marchio, disegno o modello in tutto il territorio dell’Unione europea.
L’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno (marchi, disegni e modelli) (UAMI o l’Ufficio), con sede ad Alicante, ha il compito di registrare marchi comunitari e iscrivere modelli e disegni comunitari registrati. Queste registrazioni assicurano a marchi, modelli e disegni una protezione uniforme in tutto il territorio dell’Unione europea.

L’Ufficio si occupa delle procedure di registrazione (tra cui l’esame degli impedimenti assoluti relativamente alle domande e, in caso di opposizione contro una domanda di marchio comunitario, l’esame degli impedimenti relativi), tiene i registri pubblici di tali diritti e decide sulle domande di nullità degli stessi dopo la loro registrazione. Le direttive dell’Ufficio riguardano le prassi di tutti e tre questi settori”.